BIT

L’Ente Nazionale per il Turismo Thailandese conferma la sua presenza alla BIT di Milano anche per il 2019 nel Padiglione 4, stand D/109-E/108.

TAT si presenta a Milano con un nuovo stand che richiama nella copertura e nelle decorazioni un elemento tipico della cultura thailandese, l’aquilone. Nella tradizione thai, il Pakpao è l'aquilone femmina: leggero, agile, a forma di diamante e con una lunga coda, può essere guidato da una sola persona. Chula, invece, è l'aquilone maschio: una stella a cinque punte, a volte di dimensioni tali da richiedere fino a venti persone per essere manovrato una volta che si è alzato in cielo.

Nei suoi spazi rinnovati, la Thailandia ospiterà Thai Airways, compagnia aerea di bandiera e altri due co-espositori (DMC) del settore privato, Inn Viaggi Asia Co. Ltd e Asia Travel and Estate. Nel corso dei giorni della BIT, lo stand accoglierà, inoltre, rappresentazioni culturali e dimostrazioni di attività artigianali come la pittura degli ombrellini e l’esposizione di prodotti di design nati dalla collaborazione fra ex studenti dello IED di Roma e alcune comunità locali.

Alla BIT, la Thailandia celebrerà idealmente il raddoppio degli arrivi italiani passati dai 140.000 del 2008 ai 280.532 del 2018. Stando agli ultimi numeri diffusi dal Ministero del Turismo Thailandese, i nostri connazionali che hanno trascorso una vacanza nel paese asiatico hanno segnato nello scorso anno un incremento del 6,06% rispetto al 2017.

Non sono solo i flussi turistici ad aumentare. Parallelamente si registra un incremento della spesa turistica pro capite, dato che conferma quanto la Thailandia sia un paese dove i turisti amano non solo trascorrere i propri momenti di relax ma anche spendere bene per rendere migliori le proprie vacanze.

Il mare rimane il punto di forza della destinazione, anche se sono sempre di più gli italiani che decidono di completare il proprio viaggio integrando nel programma la scoperta dei luoghi più legati alla tradizione storico culturale del centro nord in cui si registra una crescita degli arrivi del 12%.

Milano sarà anche l’occasione per presentare ai partecipanti le linee guida dell’attività 2019 che proseguirà, a grandi linee, su quanto fatto nel 2018. Nell’offerta assumeranno sempre più importanza le destinazioni secondarie, ossia quelle città meno conosciute e meno battute dai grandi flussi turistici. La Thailandia continuerà a promuovere il turismo di qualità. Prima di tutto i viaggi di nozze dove il Paese mantiene un market share del 2%, il golf che nel 2018 è risultato tra le 10 keywords di tendenza per la destinazione, ed il segmento LGBT che ha nella Thailandia una delle destinazioni più gay friendly in assoluto.