1° GIORNO:

GEMME E GIOIELLERIE

-              Chantaburi è conosciuta a livello mondiale come un centro per il commercio di preziosi. Da non perdere assolutamente il mercato delle gemme a Si Chan Road (Gems Street), dove i rivenditori si riuniscono ogni venerdì e sabato. La contrattazione può essere intensa, ma se si è esperti si rischia davvero di fare ottimi affari.

IL FIUME CHANTABUN

-              Una visita che ci sentiamo di consigliare è presso la Chantaboon Waterfront Community. Lungo le sponde del fiume Mae Nam Chanthaburi si susseguono per circa un paio di chilometri antiche shop-house di legno, tutte diverse ed in cui si fondono stile thailandese, cinese ed occidentale. L’area è conservata e tutelata come un museo vivente di storia locale: è un luogo tipicamente thailandese e permette una suggestiva passeggiata nel passato.

LE STUOIE DI CHANTABURI

-              Il tappeto Chantaboon è stato a lungo una famosa produzione nazionale per i suoi modelli vivaci e, soprattutto, per la durata. Questa forma di tessitura delle stuoie ha continuato ad essere praticata per generazioni presso il villaggio Samet Ngam sulle rive del fiume Chantaboon. Presso il Samet Ngam Chantaboon Mat Handicraft Centre ci si dedica alla tessitura delle carici essiccate e tinte in varie tonalità.

2 GIORNO:

-              ISOLA DI KOH KOOD

Koh Kut è conosciuta come uno dei gioielli più preziosi che adornano il Golfo di Thailandia. Attorno all'isola, possibilità di praticare sport acquatici e di visitare le isole vicine. Altre attività includono kayak e trekking: un modo divertente per esplorare la fitta foresta pluviale del luogo e le cascate Klong Chao.

SCEGLI LA TUA DESTINAZIONE O ATTIVITA’ PER IL TERZO GIORNO

1             KOH CHANG: Localizzata sul lato orientale del Golfo della Thailandia Koh Chang è ricca di verde natura selvaggia, di flora e fauna marine. Oltre al nuoto e al sole, l'isola di Chang offre la possibilità di vivere emozionanti avventure nell'entroterra come il trekking nella foresta o cavalcare elefanti nella giungla secolare, abitata da cinghiali, manguste giavanesi, rettili, piccoli daini e da oltre 60 specie diverse di uccelli.

2             BAN SALAK KOK: Ban Salak Kok è conosciuta come una destinazione tranquilla ove bearsi dell’ atmosfera rilassante del centro storico. La sua cultura tradizionale ed il suggestivo scenario offerto dal fiume Mekong completano l’offerta. La bicicletta è un ottimo modo per conoscere la città.

3             KOH RANG: Alla fine del periodo della Quaresima Buddista, a Koh Rang si organizza la cerimonia Pasad Loi Kroh. Pasad è un cono di foglia di banano che riproduce la forma di un castello. E’ decorato con fiori gialli di cera. I locali credono che quando pasad viene rilasciato nell’acqua, porti via con sé la sfortuna (Kroh, in thailandese).