Thailand-New-Quarantine-period-effective

A partire da ottobre 2021 le nuove disposizioni in Thailandia riducono da 14 a 7 giorni la permanenza obbligatoria in quarantena per i turisti di tutto il mondo senza distinzioni relative alla provenienza.

 L'Ente Nazionale per il Turismo Thailandese rende noto che, in base alle nuove disposizioni approvate dal governo reale thailandese, i turisti stranieri completamente vaccinati in arrivo nel paese del sorriso accedono ora all’obbligo di soli 7 giorni di permanenza in quarantena.

Sempre a decorrere dal 1° ottobre, la Thailandia ha revocato l'elenco che definisce il diverso livello di rischio di trasmissione da COVID-19 decidendo di eliminare qualsiasi distinzione che limitava l’accesso in Thailandia ai viaggiatori provenienti da alcuni paesi.

In termini generali, i viaggiatori in arrivo da tutto il mondo completamente vaccinati con un vaccino approvato dal Ministero della Sanità Pubblica (MoPH) o dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) non meno di 14 giorni prima della data del viaggio, sono tenuti a presentare il certificato di vaccinazione (l'originale o una copia stampata) al momento dell'ingresso in Thailandia.

Durante la quarantena, sono tenuti a sottoporsi a due test RT-PCR: il primo all'arrivo e il secondo prima di terminare il periodo di quarantena (giornI 6-7).

Viaggiatori non vaccinati, senza certificato o parzialmente vaccinati

In aereo

I viaggiatori non vaccinati, senza un certificato di vaccinazione o parzialmente vaccinati che arrivino in Thailandia in aereo dovranno rispettare una quarantena di 10 giorni e sottoporsi a due test RT-PCR, il primo all'arrivo e il secondo nei giorni 8 o 9 della loro permanenza.

Via terra

I viaggiatori non vaccinati, senza un certificato di vaccinazione o parzialmente vaccinati che arrivino in Thailandia via terra dovranno rispettare una quarantena di 14 giorni e sottoporsi a due test RT-PCR,  il primo all'arrivo e il secondo nei giorni 12 o 13 della loro permanenza.

DETTAGLI:

Quarantena di 7 giorni

Per i viaggiatori che sono stati completamente vaccinati con un vaccino approvato dal Ministero della sanità pubblica thailandese (MoPH) o dall'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) non meno di 14 giorni prima della data del viaggio, sono tenuti a presentare il certificato di vaccino (sia il certificato originale o una copia stampata) al punto di ingresso in Thailandia.

Durante la quarantena, sono tenuti a sottoporsi a due test RT-PCR: il primo all'arrivo il giorno 0-1 e il secondo prima di terminare il periodo di quarantena il giorno 6-7.

Quarantena di 10 giorni

I viaggiatori che non sono stati vaccinati, senza un certificato di vaccinazione o parzialmente vaccinati e che arrivano in Thailandia in aereo dovranno entrare in una quarantena di 10 giorni e sottoporsi a due test RT-PCR - il primo all'arrivo il giorno 0-1 e il secondo il giorno 8-9.

Quarantena di 14 giorni

I viaggiatori che non sono stati vaccinati, senza un certificato di vaccinazione o parzialmente vaccinati e che arrivano in Thailandia via terra dovranno entrare in una quarantena di 14 giorni e sottoporsi a due test RT-PCR - il primo all'arrivo il giorno 0-1 , e il secondo il giorno 12-13.

Per poter entrare in Thailandia, i viaggiatori internazionali vaccinati devono ancora avere tutti i documenti in ordine.

Questi includono un visto valido o un permesso di rientro o un certificato di ingresso (COE) rilasciato dall'ambasciata o dal consolato thailandese. Una polizza di assicurazione sanitaria COVID-19, la conferma della prenotazione dell'hotel di quarantena alternativa (AQ) e un certificato medico con un risultato di laboratorio RT-PCR che indichi che il COVID-19 non è stato rilevato emesso non più di 72 ore prima della partenza.

Si consiglia ai turisti stranieri vaccinati interessati di informarsi presso l'ambasciata o il consolato tailandese reale nel loro paese d'origine per maggiori dettagli.

Il tempo di quarantena ridotto si applica anche a coloro che visitano il paese nell'ambito del programma "Sandbox" a Phuket, Surat Thani (Ko Samui, Ko Phangan e Ko Tao), Phang-Nga (Khao Lak e Ko Yao) e Krabi (Ko Phi Phi , Koh Ngai e Railay Beach).

Significa anche che i turisti completamente vaccinati possono ora viaggiare direttamente nelle aree designate di Phang-Nga e Krabi dopo l’atterraggio a Phuket e rimanere lì per sette giorni.

Inoltre, la Thailandia ha revocato l'elenco dei paesi in base al livello di rischi di trasmissione di COVID-19 per i turisti Sandbox. Ciò significa che la Thailandia sta ora accogliendo i viaggiatori di qualsiasi paese del mondo nel programma "Sandbox".

KRABI: Durante le sette notti, i visitatori possono andare ovunque all'interno della "Blue Zone Free Travel" nelle aree di Ko Phi Phi, Ko Ngai e Railay Beach. Sono tenuti a sottoporsi a due test RT-PCR: il primo all'arrivo il giorno 0-1 e il secondo prima di terminare il periodo di soggiorno il giorno 6-7.

Il giorno 7, dopo aver ricevuto un risultato negativo del test, i viaggiatori possono ottenere un "Modulo di rilascio" e dal giorno 8 viaggiare in altre località della Thailandia. Successivamente, dal 1 novembre 2021, i visitatori potranno soggiornare in qualsiasi zona di Krabi per sette giorni prima di proseguire il viaggio verso altre destinazioni thailandesi.

PHUKET: A partire dal 1ottobre 2021, i visitatori completamente vaccinati nell'ambito del programma "Sandbox" a Phuket sono invitati a rimanere nella destinazione per sette giorni, dopodiché potranno continuare il loro viaggio in altre parti della Thailandia.

Durante i sette giorni, i visitatori possono spostarsi ovunque all'interno di Phuket, nonché fare escursioni in crociera a Phuket e gite a terra. Le escursioni a Phuket via mare possono essere godute utilizzando i servizi di barche e traghetti SHA Plus dai moli approvati (Ao Po, Chalong, Rassada e Wisit Panwa). Nel frattempo, le crociere e le escursioni in yacht a Phuket possono essere godute utilizzando i servizi di crociera e yacht SHA Plus dai moli approvati (Yacht Haven Marina, Ao Po Grand Marina, Phuket Boat Lagoon, Royal Phuket Marina e Chalong Pier). Tutti i visitatori sono tenuti a sottoporsi a due test RT-PCR: il primo all'arrivo il giorno 0-1 e il secondo prima di terminare il periodo di soggiorno il giorno 6-7.

Il giorno 7, dopo aver ricevuto un risultato negativo del test, i viaggiatori possono ottenere un "Modulo di rilascio" e dal giorno 8 viaggiare in altre parti della Thailandia.

SAMUI: i visitatori completamente vaccinati nell'ambito del programma "Sandbox" a Ko Samui, Ko Phangan e Ko Tao sono invitati a rimanere nella destinazione per sette giorni, dopodiché potranno continuare il loro viaggio in altre parti della Thailandia. Samui Plus accetta turisti completamente vaccinati provenienti dall'estero e che si trasferiscono con voli dall'aeroporto Suvarnabhumi di BKK a Ko Samui.

Se i turisti soggiornano nel programma Samui+ per meno di 7 notti, devono lasciare la Thailandia solo tramite l'aeroporto di Samui. Se partono dall'aeroporto di Phuket, possono farlo solo dopo aver soggiornato a Samui+ per almeno 7 notti.

GIORNO 0-1

I turisti scaricano le applicazioni Samui Health Pass e Mor Chana all'arrivo all'aeroporto di Suvarnabhumi.

Fanno il primo test RT-PCR all'aeroporto di Samui o in un luogo determinato dal Centro di comando

Una volta giunti all'aeroporto di Samui, i turisti continuano a soggiornare negli alloggi SHA+ solo a Ko Samui.

I turisti possono effettuare il transfer dall'aeroporto all'alloggio solo con aziende autorizzate che hanno ricevuto il simbolo Samui+.

I turisti devono rimanere nella camera d'albergo in attesa dell'esito del primo test RT-PCR.

GIORNO 1-7

Se il primo test RT-PCR è negativo, possono viaggiare su Ko Samui, Ko Phangan e Ko Tao solo dai seguenti moli:

Ko Samui: Lom Phraya Na Phra Lan, Buri Rasa (solo per gli ospiti dell'hotel) e Phu Yai Non

Ko Phangan: Thong Sala

Ko Tao: Ban Mae Hat (Sala Vibhavadi)

Barche per Mu Ko Ang Thong: molo municipale di Na Thon

Soggiornare solo negli alloggi SHA+.

Attivare le applicazioni Samui Health Pass e Mor Chana durante il soggiorno in Samui+.

Il giorno 6-7 faranno il secondo test RT-PCR nei siti previsti al Central Festival Ko Samui, all'ospedale di Ko Phangan, all'ospedale di Ko Tao o in un luogo indicato dal Samui+ Command Center

Se il risultato del secondo test è negativo, verrà rilasciato un modulo di rilascio e i turisti potranno viaggiare liberamente in Thailandia dal giorno 8.

I turisti possono cambiare alloggio SHA+ sulle 3 isole non più di 3 volte.

Le spese di alloggio e RT-PCR devono essere pagate per intero prima dell'ingresso in Thailandia.

Si consiglia ai turisti di controllare gli orari delle barche tra le isole prima di prenotare gli alloggi (i turisti possono prenotare e pagare i test RT-PCR con gli alloggi SHA+ di Ko Samui).

PHANG-NGA: I visitatori completamente vaccinati nell'ambito del programma "Sandbox" a Khao Lak, Ko Yao a Phang-Nga sono invitati a rimanere nella destinazione per sette giorni, dopodiché potranno continuare il loro viaggio in altre parti della Thailandia. Durante i sette giorni, i visitatori possono andare ovunque all'interno della "Blue Zone Free Travel" nelle aree di Khao Lak e Ko Yao. Sono tenuti a sottoporsi a due test RT-PCR: il primo all'arrivo il giorno 0-1 e il secondo prima di terminare il periodo di soggiorno il giorno 6-7.

Successivamente, dal 1° novembre 2021, i visitatori potranno soggiornare in qualsiasi zona di Phang-Nga per sette giorni prima di proseguire il viaggio verso altre destinazioni thailandesi.

Si prega di notare che per poter entrare in Thailandia nell'ambito del programma "Sandbox", i viaggiatori internazionali completamente vaccinati devono comunque avere tutte le loro PRENOTAZIONI E I DOCUMENTI IN ORDINE per l'arrivo e l'ingresso.

 

 

 

Category_news: Turismo