La Thailandia è avvolta da un piacevole clima tropicale capace di suscitare nei visitatori sensazioni di forza ed energia. E’ il sole, presente tutto l’anno, ad offrire vibrante varietà alla sua bellezza. Il paesaggio si compone di collina, mare, laghi, pianure ed altopiani: spazi che donano esperienze contrastanti ai visitatori. Tutto questo rende la pratica sportiva estremamente piacevole, talvolta eccitante. La Thailandia vanta un buon numero di road runners e nel paese si svolgono decine di maratone durante tutto l’arco dell’anno. La corsa su strada è quella più praticata ma il territorio lussureggiante da nord a sud spinge sempre più praticanti ad avventurarsi fuori dai percorsi standard. Oramai si corre ovunque, non solo a Phuket e Samui ma anche nelle province più meridionali di Krabi, Trang e Nakhon Si Thammarat mentre a nord si incontrano più corridori in quanto qui il clima è più fresco e asciutto.                                                                 

Dove sono i migliori percorsi per correre in Thailandia? Il Paese offre molte e diverse opportunità per allontanarsi dalle città affollate e la varietà del paesaggio ha aumentato negli ultimi anni la popolarità del trail running: vengono scoperti, infatti, percorsi sempre più affascinanti. Anche i corridori più esperti concordano sul fatto che gli elementi più divertenti e coinvolgenti durante una corsa sono il paesaggio, la sensualità dell’ambiente, il clima e la vegetazione. Trail running è un ottimo modo per godere di tutto questo effettuando al contempo un sano allenamento.        

Condizioni climatiche
La Thailandia è un paese tropicale a regime monsonico ed i runners devono essere consapevoli delle condizioni meteorologiche e prestare la massima attenzione durante la loro performance. A causa della vicinanza all'equatore, le temperature nel paese sono alte e non variano significativamente da stagione a stagione. I mesi più caldi sono quelli di aprile e maggio. I mesi da maggio ad ottobre, sono invece interessati dal monsone estivo durante il quale la pioggia cade in maniera frequente e copiosa. Le temperature non variano molto in base all’elevazione e la vicinanza al mare. Alte le temperature medie di Bangkok, 33 °C durante tutto l'anno mentre Phuket, 835 chilometri più a sud è rinfrescata dalle brezze oceaniche e gode di una gamma media di temperatura tra 26 e 30° C.                                                                                         

Stagioni                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                      La stagione delle piogge va da maggio ad ottobre ed in questo periodo i sentieri sono un po’ più scivolosi ed insidiosi del solito. Bisogna abituarsi ma una volta capito come procedere sarà tutto più semplice e divertente. I percorsi nel sud del paese sono generalmente più tecnici rispetto a quelli del nord, coperti da una chioma di vegetazione a volte molto densa.La stagione secca in genere copre il periodo che va da novembre fino ad aprile. La maggior parte delle persone preferisce venire qui a correre in questa stagione a causa del più basso livello di umidità.

Elevazione e Inclinazione
I percorsi sulle montagne della Thailandia meridionale raramente sono dislocati ad altitudini superiori agli 800mt. E’ preferibile correre talvolta all’interno delle aree protette o dei parchi nazionali in quanto è molto difficile sapere sa il percorso si sviluppa su terreni pubblici o privati. Chiang Mai, Chiang Rai e molte tra le altre province del nord sono decisamente più montagnose rispetto al sud. Doi Inthanon in provincia di Chiang Mai, è la catena montuosa più alta in Thailandia. E’ la propaggine più meridionale dell’Himalaya, raggiunge un’altitudine di oltre 2,600mt. ed il running effettuato qui dona delle sensazioni ancora differenti. Il nord del paese è da ritenersi superiore per correre a causa dei picchi più alti, delle piste più lunghe e dei sentieri meno tecnici.

Ostacoli naturali
I sentieri meno battuti sono anche quelli meno curati. Bisogna quindi prestare attenzione alla sicurezza. Il problema principale è costituito da sassi, cespugli spinosi e piante. I sentieri del sud tendono ad essere per questo tecnicamente più difficili rispetto al nord in quanto la foresta pluviale è più densa; ci sono più radici, viti e spine ed i percorsi sono più tortuosi e ripidi.                                                                                                    

Fauna                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                      

In alcune parti del paese sono comuni elefanti selvatici, orsi asiatici, tigri, alcune specie di gatto selvatico, come il leopardo nebuloso, insetti e serpenti velenosi. Anche se alcuni corridori lo fanno, non suggeriamo di avventurarsi e correre liberamente nelle foreste al di fuori di percorsi battuti.