La Thailandia è famosa per la sua accogliente atmosfera di relax tropicale, ed i thailandesi stessi sono conosciuti come un popolo spirituale che prende le cose con filosofia. Con la sua lunga storia di medicine tradizionali e pratiche meditative buddiste, il Regno è stato per lungo tempo una destinazione per chi ha a cuore la propria salute. È facile rendersi conto delle qualità benefiche che una visita alle terme può fornire al viaggiatore medio, e la Thailandia è in prima linea nel campo delle terapie termali. Nel mondo dai ritmi sempre più veloci in cui viviamo, le agende piene di impegni frenetici provocano stress, ed il tempo per rilassarsi è costantemente interrotto da tutte le comodità high-tech di cui ci circondiamo. Il nostro benessere fisico e mentale è continuamente sottoposto ad una terribile tensione, e sembrano esserci ben poche vie di scampo alle pressioni della corsa continua a cui siamo costretti. Cosa possiamo fare per ricaricare le nostre batterie, rivitalizzare sia la mente che il corpo, ritornare a casa o al lavoro con un viso fresco e pronti ad affrontare di nuovo tutte le sfide della vita di ogni giorno?                                               

Distendi il tuo corpo stanco in una delle molte terme thailandesi dal design raffinato e dal personale capace e competente. Unendo il meglio delle antiche pratiche olistiche locali con gli ultimi ritrovati delle moderne attrattive, una visita ad una località termale thailandese è un’esperienza estremamente coccolante, che fa godere di un comfort senza rivali come in nessun altro luogo. Se ti senti stanco e debole, camminare in uno dei resort di prima classe per la salute – che offre tranquilli ambienti esotici, ed una gamma di trattamenti di massaggio ringiovanenti - ti restituirà sicuramente il benessere, tonificherà il tuo corpo, e ti lascerà in uno stato di totale beatitudine. Si pensa di solito che visitare una spa sia un lusso raro che solo le persone particolarmente abbienti possono permettersi, ma oggi, grazie alla maggiore consapevolezza, e all’accresciuta competizione, le località termali sono diventate una concessione alla portata di tutti, amata da tutte le età e ceti sociali.

IL MASSAGGIO THAILANDESE                                                                                                                                           

Per i viaggiatori in cerca di vacanze salutistiche e rilassanti la Thailandia rappresenta una destinazione unica caratterizzata dalla presenza di centinaia di Spa, terme, strutture alberghiere che offrono trattamenti di bellezza e per il corpo di standard talvolta elevatissimo. Con circa 600 centri termali, infatti, la Thailandia è al vertice delle Spa destinations nell’area Asia-Pacifico. I visitatori del Paese possono sperimentare una pletora di trattamenti termali inusuali in occidente e derivanti da antiche tradizioni Thai, ma anche Birmane, Indonesiane, Indiane e Cinesi praticate nel corso dei secoli dalla popolazione locale: in nessun altro luogo al mondo è possibile trovare una tale varietà di scelta concentrata, appunto, in un’unica destinazione.  I massaggi thailandesi sono un vero toccasana per la salute. Il massaggio tradizionale - il Thai Massage o, in lingua thailandese: " NUAD PHAN THAI BORAN ", è una metodologia di massaggio praticamente sconosciuta ai più in quanto fino a non molti anni fa veniva praticata esclusivamente nei templi buddhisti thailandesi.  Vecchio di millenni, le sue origini sembrano risiedere nell'antica cultura indiana. Il massaggio Thai comprende una serie calibrata di pressioni, allungamenti muscolari, impastamenti dei tessuti molli e dello strato connettivo, mobilizzazioni delle articolazioni. Stimolando tramite la digitopressione i " sen” , i canali energetici, si possono eliminare o regolare eventuali blocchi energetici sul corpo e sugli organi interni. Il massaggio Thai consente una riattivazione di tutti i sistemi anatomico-funzionali, sollecita il sistema immunitario, induce rilassatezza e allevia i dolori.

Fascino delle terme

Molte delle terme del Regno sono imbevute dal senso meravigliosamente unico dell’esotica cultura thailandese e dal colorato patrimonio locale. Situate nei luoghi più idilliaci del Paese, i loro magnifici dintorni sono eguagliati solo dalle belle caratteristiche del design thailandese tradizionale e contemporaneo, che unisce con fantasia il meglio degli stili architettonici ed artistici del luogo. I verdeggianti giardini tropicali sono ravvivati dalla flora vivace e dal cinguettìo degli uccelli. Gli elementi acquatici pacificanti e le decorazioni creano un’atmosfera speciale e tutto contribuisce al piacere di un’esperienza in una stazione termale thailandese. Il grazioso personale si muove con grazia nei tradizionali abiti fluenti mentre la musica classica thai si diffonde nell’aria aromatica. In quale altro luogo potresti sentirti così totalmente rilassato ed a tuo agio già prima di cominciare ad esplorare la notevole gamma di trattamenti e servizi a disposizione? Le terme thailandesi conciliano una grande varietà di opzioni per il miglioramento del benessere: dal sale per i vapori alle erbe e la sauna, piscine, locali per trattamenti e cure personali, aree dedicate al relax, allo yoga ed alla meditazione. Desiderose di promuovere tutti gli elementi di una vita sana, le terme thailandesi offrono anche ristoranti con cucina salutare e rinfreschi che calmano la sete. E tutto questo offerto con un servizio che ha la giusta fama di essere impeccabile e cortese. In un paese in cui la modernità avanza a ritmi davvero forsennati, alcune fondamentali tradizioni permangono alla base dello stile di vita Thai. La filosofia buddhista Theravada, la più diffusa in Thailandia, è basata sull’armonia tra materia e spirito ed è all’origine di ogni atteggiamento nei confronti dell’esistenza, permettendo di affrontare con serenità ogni situazione. E’ naturale conseguenza che in Thailandia il benessere fisico sia considerato importante quanto quello mentale. Tra le pratiche più diffuse, il massaggio tradizionale thai, il Nuad Phaen Boran, è certamente quello più conosciuto dagli occidentali ed è la traslitterazione fonetica, più o meno corretta, di una parola che in lingua thai significa semplicemente massaggio antico. E’ una metodologia di massaggio che comprende una serie calibrata di pressioni, allungamenti muscolari, impastamenti dei tessuti molli e dello strato connettivo, mobilizzazioni delle articolazioni. Stimolando tramite la digitopressione i " Sen ", i canali energetici, si possono eliminare o regolare eventuali blocchi sul corpo e sugli organi interni. Il massaggio tradizionale consente la riattivazione di tutti i sistemi anatomico-funzionali, sollecita il sistema immunitario, induce rilassatezza e allevia i dolori. La cultura Thailandese nei confronti del massaggio sconfina addirittura nel mito, risalendo fino a 500 anni prima di Cristo e scomodando addirittura il Buddha. Il Nuad Phaen Boran, è considerato una pratica spirituale connessa all’insegnamento dell’Illuminato, tanto che anche oggi, come al Wat Po di Bangkok, viene insegnato e praticato all’interno dei templi. Nel 1836, il Re Rama III°, allo scopo di tutelare e salvaguardare dall’oblio le “Arti di Guarigione”, riunì tutta la documentazione esistente, nel Wat Phra Chetuphon o Wat Po, a Bangkok. Diede l’incarico a provetti artigiani scalpellini di raffigurare sotto la supervisione e le disposizioni di maestri, medici tradizionali e massaggiatori competenti, le conoscenze pratico-teoriche dei Sen e dei punti terapeutici di trattamento del massaggio antico. Per decreto reale, furono fatte scolpire sessanta lastre di ardesia; in trenta di queste tavole si espone la visione frontale del corpo umano e vi si identificano i tracciati dei Sen e dei collegamenti con i punti terapeutici e nell’altra metà si propone la proiezione dorsale del corpo con i corrispondenti percorsi speculari e i relativi collegamenti con i punti energetici di trattamento. Queste mappe furono collocate lungo le pareti di due padiglioni accessibili al pubblico, a formare la Galleria Medica nel complesso del Wat Po, affinché fossero a disposizione di chiunque lo desiderasse per consultazione o studio e sono tuttora visibili al pubblico.

Diversamente da quello che molti immaginano, il massaggio thai è e rimane un metodo estremamente serio. Praticare un massaggio è un modo di trasmettere amore attraverso le mani anche se il trattamento non deve solamente “coccolare”, ma far stare bene. Si lavora sui muscoli per far stare meglio il cervello ed in questo modo i terapisti mettono in pratica il rito del “metta”, la “compassione amorevole” che è uno dei fondamenti del Buddhismo Theravada. Il massaggio si pratica già in famiglia, tra genitori e figli ed è un reciproco scambio di benessere. E’ il concetto di passaggio di energia la lente con cui leggere questa tradizione, la circolazione di un flusso che dal massaggiatore raggiunge il massaggiato. Tutto ciò viene attivato attraverso vari livelli di pressione dei dieci canali energetici che il nostro corpo possiede. Ed infatti, dopo essersi sottoposti ad un massaggio praticato da mani esperte, ci si sente davvero bene. Dolori muscolari, contratture, tensioni vengono subito sciolte. Il costo dei trattamenti è basso se paragonato agli standard europei e in ogni angolo del paese troverete un luogo dove regalarvi un rigenerante massaggio. A breve distanza dalla Capitale non bisogna assolutamente perdersi il massaggio praticato dai massaggiatori non vedenti di Pak Kret, presso il centro di formazione professionale Skills Development Center for the Blind a Nonthaburi (http://qwuen.com/spots/3703-skills-development-center-for-the-blind).  Altissima professionalità ad un costo irrisorio. E non solo. Per i viaggiatori in cerca di vacanze salutistiche e rilassanti la Thailandia rappresenta una destinazione unica caratterizzata dalla presenza di centinaia di Spa, terme, strutture alberghiere che offrono trattamenti di bellezza e per il corpo di standard talvolta elevatissimo. Con circa 600 centri termali, infatti, la Thailandia è al vertice delle Spa destinations nell’area Asia-Pacifico. I visitatori del Paese possono sperimentare una pletora di trattamenti termali inusuali in occidente e derivanti non solo da antiche tradizioni Thai, ma anche Birmane, Indonesiane, Indiane e Cinesi praticate nel corso dei secoli dalla popolazione locale: in nessun altro luogo al mondo è possibile trovare una tale varietà di scelta concentrata, appunto, in un’unica destinazione.

Ecco cosa la Thailandia può offrire:

Day Spa: per chi non ha molto tempo a disposizione. Trattamenti mirati con durata giornaliera da 1 a 6 ore (Esfoliazioni, Massaggi tradizionali e ringiovanenti, Aromaterapia, Manicure/Pedicure, Make up, Riflessologia).

Resort Spa: è un’esperienza che può cambiare la vita. Per quei clienti che programmano attentamente le loro vacanze con trattamenti specifici per la mente, corpo e spirito. Le resort Spas sono situate in splendide località di vacanza e offrono tutti i tipi di attività sportive con la possibilità di lasciare in custodia i bimbi. Programmi dietetici su misura.

Wellness Spa: sono indirizzate a clienti che hanno specifici problemi di salute o per chi vuole mantenere la forma già acquisita. Spesso la Spa fa sottoporre i clienti a valutazioni mediche prima dei trattamenti in modo da ottenere da subito benefici. Programmi speciali per perdita di peso, aerobica, palestra, sauna e trattamenti dimagranti o per combattere lo stress.

Sport Spa: appositamente disegnate per le attività di esercizio fisico e sono equipaggiate con attrezzi da Body Building e brucia calorie, piscine, jacuzzi, sauna, yoga, Kick-boxing, tennis, golf, biking.

Destination Spa: nuova tendenza in località e strutture davvero esclusive. Scopo principale è quello di offrire agli ospiti gli strumenti per ottenere un miglioramento dello stile di vita e della salute in generale attraverso servizi professionali, attività fisica e programmi educativi con alloggio sul posto. Viene servita cucina salutistica e biologica.

Medical Spa: offrono cure mediche e benessere in un ambiente che integra servizi Spa a trattamenti       convenzionali complementari

Dove  godersi un centro termale 

La popolarità delle Spa in Thailandia ha fatto sì che luoghi dedicati al wellness esistano praticamente ovunque nella nazione. Con così tanti visitatori desiderosi di provare gli effetti positivi di evasioni così rigeneranti, molte tra le più amate destinazioni di vacanza thailandesi sono diventate dei magnifici centri termali. Le Spa Thailandesi competono alla pari con quelle delle altre capitali cosmopolite del mondo. Dal 1999 figurano tra le top ten a livello mondiale: The Oriental Bangkok, Banyan Tree Phuket e Sukko Spa Phuket, Four Season Resort Chiang Mai, Amanpuri Phuket, Chiva Som Hua Hin. Anche a Chiang Rai, Pattaya, Koh Samui e Krabi troviamo Spa di livello internazionale.

-          Bangkok

La metropoli vi affascinerà con la sua grande abbondanza di Spa per tonificare il corpo, situate in hotel a 4 e 5 stelle così come in centri specializzati oppure Independent Spa che si possono incontrare anche a solo a pochi passi di distanza dal percorso dello Sky Train. Le Spa di Bangkok sono tra i più eleganti ed evocativi rifugi: tipicamente queste oasi abbondano di luce naturale, che crea uno stato d’animo zen molto rilassante, con suite per i trattamenti personali ed una gamma di terapie in grado di alleviare le tensioni, unendo il meglio delle antiche e moderne terapie dell’oriente e dell’occidente, con esperti a disposizione che aiutano a ritrovare la pace interiore.

-          Chiang Mai

Un tempo capitale dello storico regno settentrionale di Lanna, l’antica città contenuta dai fossati di Chiang Mai si affaccia sul fiume Ping ed è protetta dalla famosa montagna di Doi Suthep, sormontata da uno dei templi più venerati del Paese. Circondata da colline coperte di foreste e da valli fluviali rigogliose, Chiang Mai ed i suoi dintorni rappresentano il luogo perfetto per abbandonarsi ai piaceri del massaggio ed ospitano molte day, hotel e resort Spa. In una regione famosa per il suo clima piacevole, le montagne nebbiose e gli abitanti dalla cultura nobile ed antica, le Spa sono anche gustosa e creativa espressione dell’essenza del nord. Alcune delle terme si ispirano alla magnifica architettura dei templi circostanti, divenendo a loro volta templi di serenità e nel fresco dei monti alcune sale per il trattamento sono riscaldate da caminetti con vecchi ceppi di legno. Come si usava negli antichi rituali, i trattamenti a disposizione sono effettuati con erbe tradizionali, spezie e ed olii aromatici. Chiang Mai è una città traboccante di antichi wat (templi) e di testimonianze culturali ma molti turisti vengono nella regione per partecipare alle attività che si svolgono all’aperto. Si può scalare la vetta più alta della Thailandia, il Doi Inthanon, per ammirare stupendi panorami o guardare lo scenario abbagliante della natura da un kayak, un canotto o una mountain bike. Partire per un viaggio alla volta delle remote tribù che vivono sulle colline può essere un’altra attività che vale la pena non mancare, dormendo in capanne di legno, su palafitte con gli ospitali abitanti dei villaggi che danno un’idea del loro modo di vivere tradizionale.

-          Hua Hin

La provincia thailandese più vicina a Prachuap Khiri Khan vanta una striscia di costa orlata di montagne con spiagge belle e tranquille, la più famosa delle quali è la spiaggia dalla sabbia bianca di Hua Hin, lunga 5 km. A circa tre ore di auto o di treno a sud di Bangkok, Hua Hin, ha avuto per lungo tempo un’aria esclusiva perché era la mèta preferita dai reali thailandesi e manteneva un’atmosfera familiare più di altre destinazioni turistiche. Appollaiata sul Golfo di Thailandia, l’area è diventata la prima località per vacanze dei thailandesi ed è inoltre sede di molte Spa. Il legame storico con i reali è evidente nella residenza estiva in legno di teak del Klai Kangwon Palace. Costruita nel 1926 per ordine del re Rama VII, la villa in stile spagnolo è ancora occasionalmente utilizzata dalla famiglia reale.  Hua Hin è una delle località del turismo della salute più apprezzata dell’Asia e si è presto affermata come un rifugio in cui la privacy regna sovrana, attraendo sia turisti che VIP internazionali. Sfruttando il meglio dello stile tradizionale thailandese, le Spa di Hua Hin fanno immergere l’ospite in uno scenario rilassante, con il mare a fare da cornice. Ispirati dal loro soggiorno, gli ospiti sentono che una visita a una delle Spa di Hua Hin è un’esperienza immancabile, e molti partono dicendo di essere “rinati”. La Chiva Som destination Spa, ad esempio, è una delle prime 5 al mondo. Distribuita su 7 acri di giardini a pochissima distanza dal mare, Chiva Som significa “Paradiso in Terra”, le coppie sono considerate non solo in funzione dei desideri fisici e spirituali ma incoraggiate e guidate attraverso un viaggio mirato a migliorare la propria qualità della vita. Si è infatti accolti all’arrivo da un personal trainer che potrà suggerire i trattamenti più adatti. Programmi personalizzati di fitness, massaggi, yoga, aerobica, meditazione. Sedute di idroterapia, fisioterapia, assistenza medica e tutti i tipi di trattamenti per il corpo e la mente potranno aiutare i visitatori a ritrovare la sintonia con il proprio corpo.

-          Krabi  

Uno straordinario paesaggio preistorico: foresta pluviale nell’entroterra e faraglioni rocciosi di calcare che si stagliano dall’acqua verso il cielo; Krabi e Phang-nga bay sono luoghi che il tempo sembra aver dimenticato. Le acque calde di colore blu cristallino ospitano una grande abbondanza di vita marina e barriere coralline lussureggianti. Il remoto ritiro eco-sostenibile di Krabi è un ambiente meraviglioso di friabili spiagge bianche con un numero crescente di splendide day e resort Spa. Situata sulla costa occidentale, Krabi è una delle regioni della Thailandia più impressionanti a livello visivo con il suo corollario di oltre 130 isole. Estendendosi a partire dal porto di Krabi, il terreno è geograficamente vario con paludi di mangrovie, foreste tropicali e imponenti formazioni carsiche che i rocciatori amano scalare. Hat Noppharat Thara è una distesa di spiaggia relativamente tranquilla che forma parte del Thara-Mu Ko Phi Phi National Park.  Fiancheggiato dai pini e da un boschetto di palme da cocco, questo luogo è particolarmente appezzato per gli spettacolari tramonti sulla baia. Sei km più a sud, la grande baia di Ao Nang con la sue acque calme e il suo scenario calcareo è una buona base per esplorare l’area e presenta molti luoghi di attrazione, resorts, centri per le immersioni e ottime Spa. Poco più oltre Ao Nang si possono trovare piccole e pittoresche baie nascoste dalle alte scogliere sovrastanti che sono accessibili solo a mezzo di barche dalla lunga coda (long-tail boats). Fra queste ricordiamo le graziose Ao Phra Nang e Hat Rai Ley, dove attività come le immersioni, lo snorkeling, il kayak e le arrampicate sono tutte all’ordine del giorno.

-          Koh Samui

A circa 600km a sud di Bangkok, nel Golfo di Thailandia, circondata dalle palme troviamo Koh Samui. Questa famosa isola, è oramai diventata una delle più attive località termali della Thailandia, ha una moltitudine di alloggi di lusso per viziare gli ospiti: hotel e day spa costruite ed arredate con gusto, oltre a luoghi di ritiro per la consapevolezza spirituale. E’ la più grande delle 80 isole che formano lo stupefacente arcipelago di Mu Koh ang Thong. Un viaggio sull’isola di Samui può essere combinato con delle visite a Koh Pha-ngan e Koh Tao, il migliore sito per il diving nel Golfo. Prima degli anni ’70 Samui era conosciuta solo per le sue piantagioni di cocco, ma piano piano i visitatori hanno scoperto le fantastiche baie sabbiose che costeggiano l’intera isola. La più popolare distesa di sabbia è Chaweng Beach, lunga 5 km, in cui si trovano molti tra i migliori ristoranti, hotel, Spa, bar e negozi dell’isola. Famose anche quelle di Lamai, Bo-Phut e Maenam. Le colline ricche di palme all’interno di Samui sono un vero rifugio per chi è alla ricerca della tranquillità. Mantenendosi in armonia con la natura, i massaggi e i trattamenti per il corpo sono sovente offerti sotto padiglioni di legno aperti alla brezza. Dopo tanto relax, si può fare il pieno di energia prendendo a noleggio una jeep a quattro ruote motrici e partire per un safari sull’ isola esplorando i sentieri remoti che portano alle colline montagnose ove troviamo cascate rinfrescanti dove fermarsi a nuotare. Per l’abbondanza e la qualità dei centri wellness presenti, possiamo senza dubbio affermare che Koh Samui è una vera Spa Island!

-          Phuket

Phuket, l’isola più grande della Thailandia, si sporge verso il Mare delle Andamane lungo la costa occidentale del Paese. E’ la prima località di vacanza della nazione e merita il titolo di “Perla delle Andamane”. Orlata da numerose baie sabbiose, è la destinazione balneare più importante del Paese ed ospita un gruppo di località termali tra le più eleganti e ricche di atmosfera di tutta l’Asia. Con alcune tra le migliori infrastrutture della Thailandia, con alcuni degli hotel più lussuosi al mondo, Phuket possiede tutto quello che si potrebbe desiderare. Questo nascondiglio sul mare è la sede di alcune delle migliori Spa del pianeta, mentre le altre strutture termali dell’isola ottengono regolarmente riconoscimenti da parte degli esperti dell’industria del tempo libero per il loro ambiente ed il loro servizio senza pari. L’isola ospita anche una delle poche Accademie Termali dell’Asia, ed è un luogo di estremo prestigio per chi vuole imparare l’arte della salute olistica. Non sorprende che Phuket abbia moltissimi panorami ed attrazioni adatte a tutti i visitatori. A parte la ricchezza delle splendide spiagge e le piccole isole periferiche, Phuket possiede piccoli e suggestivi villaggi di pescatori, delicate paludi di mangrovie, insieme al Gibbon Rehabilitation Centre (https://www.gibbonproject.org)  pensato per la salvaguardia dell’ambiente, e il Marine Research Centre proprio all’estremità sud dell’isola.

Le erbe nella tradizione thailandese

L’Herbal Pound Treatment ossia il massaggio con i sacchetti alle erbe è un antico metodo che risale al periodo di Ayutthaya (XIV-XVIII secolo), ed è usato ancora oggi nelle migliori SPA thailandesi. Il trattamento prevede l’uso di tamponi realizzati con un tessuto finissimo nel quale vengono posti fino a 17 diversi tipi di erbe. I sacchettini vengono sistemati in un’apposita vaporiera che li riscalda permettendo ai succhi degli ingredienti di impregnare la tela. Una volta raggiunta la giusta temperatura i tamponi vengono picchiettati sulle fasce muscolari. In questo modo le proprietà lenitive delle erbe passano alla pelle e sono immediatamente assorbite dall’organismo dando luogo ad un processo antinfiammatorio ed antidolorifico. Questo rimedio proviene dalla sapienza popolare contadina: le donne usavano curare in questo modo i propri uomini di ritorno dai campi o, talvolta, dalla guerra. Il trattamento si conclude con un lieve massaggio circolare, una frizione delicata per riattivare la circolazione sanguigna.

TRATTAMENTI ANTI ETA’

L’Industria medica e del benessere della Thailandia offre trattamenti in grado di soddisfare le esigenze di pazienti alla ricerca di cure tradizionali o di medicina alternativa. Tale alternativa è rappresentata dalla medicina olistica, composta da diversi tipi di terapie che mirano a trattare non solo le malattie dopo che sono sorte, ma anche la cura della persona e la promozione della salute in modo da prevenirle. I nostri attributi emozionali, spirituali, mentali e fisici sono tutti collegati fra loro e quindi una parte importante dell’essere sani è creare armonia tra questi quattro aspetti. Un approccio efficace è certamente usufruire di trattamenti mirati che permettono di invecchiare in modo sano garantendo una buona qualità della vita negli anni a venire. In Thailandia, molte strutture offrono efficaci trattamenti anti-età che prevedono l’integrazione dei due tipi di assistenza: tradizionale ed olistico, sviluppando programmi di trattamenti adatti alle singole esigenze. Oltre ai tradizionali check-up, bio-risonanze, analisi del sangue ed elettrocardiogrammi (ECG), i programmi includono detox per il fegato, vitamine per via endovenosa ed infusi antiossidanti, terapie chelanti (per rimuovere i metalli pesanti dal sangue), ossigeno terapia (che aiuta a mantenere il nostro sistema immunitario sano e attivo), e HRT (hormone replacement therapies).Per quanto riguarda i trattamenti estetici, sempre di alto livello qualitativo, sono diffuse le iniezioni di botox e filler dermici per ridurre le rughe e migliorare tono ed elasticità della pelle, procedure non-chirurgiche di lifting e skin resurfacing, eliminazione della cellulite e una pletora di regimi dietetici per la perdita di peso. In aggiunta ai trattamenti olistici, per rallentare il processo di invecchiamento è fondamentale avere uno stile di vita che preveda un sano esercizio fisico quotidiano ed una dieta appropriata che preveda il consumo di cibi freschi ed integratori ad-hoc. Yoga, meditazione, tecniche di gestione dello stress, idroterapia, riflessologia e vari trattamenti tradizionali come l’Ayurveda, il massaggio tradizionale thailandese e la medicina tradizionale cinese sono essenziali per rallentare il processo di invecchiamento.

Uno dei più famosi centri olistico / anti-aging di Bangkok (città nota nel mondo per la presenza di strutture ospedaliere e cliniche di classe mondiale) è l’Add-life Anti-aging Center (www.add-life.org)

Un altro è l’ Absolute Health Integrative Medicine (http://www.absolute-health.org/)  che progetta programmi speciali di trattamento per i pazienti di tutte le età, utilizzando una gamma impressionante di trattamenti.

Il Dr. Orawan Holistic Institute (http://drorawan.com/) , è anch’esso un istituto di prima classe per trattamenti dermatologici, medicina anti-aging e anti-cancro.

S-Medical Spa (http://www.smedicalclinic.com/) offre anche specifici trattamenti termali per ottimizzare la salute, l'aspetto e il benessere. Villa Medica (http://villa-medica.com/) è invece rinomata per il trattamento di terapia cellulare olistica.