Koh Chang Trat

Quest’isola è per estensione la seconda della Thailandia, inferiore solamente a Phuket, con un rilievo molto accidentato che la accompagna per tutta la sua estensione. Ricoperta da una jungla lussureggiante, con baie da cartolina e infuocati tramonti, Koh Chang assomiglia ad un gigantesco elefante verde disteso a rinfrescarsi nelle chiare acque costiere: Chang significa elefante in lingua Thai. Il parco occupa un’area di 650 chilometri quadrati e si sviluppa su 47 isolotti che si estendono dal distretto di Laem Ngob fino a quello di Klong Yai. Le isole più popolari sono Koh Chang, Koh Klum, Koh Ngam, Koh Lao Ya e Koh Rung, dove i viaggiatori possono ammirare molte attrazioni naturali. La stagione più popolare per visitare il Parco Nazionale va da novembre a marzo. Localizzata sul lato orientale del Golfo della Thailandia Koh Chang è ricca di verde natura selvaggia, di flora e fauna marine. Le sue spiagge più belle si trovano lungo il versante occidentale: tutte con le classiche caratteristiche di un'isola tropicale, sabbia bianca, palme, mare trasparente e caldo.  L’isola è nota per le sue straordinarie bellezze naturali: più del 70% della zona montagnosa è ancora coperta da foresta vergine. L’isola di Chang offre la possibilità di vivere emozionanti avventure nell'entroterra come il trekking nella foresta o cavalcare elefanti nella giungla secolare, abitata da cinghiali, manguste giavanesi, rettili, daini e da oltre 60 specie diverse di uccelli.