Loei Phi Ta Khon

Phi Ta Khon Festival

I visitatori abituali della Thailandia sanno quanto il paese sia devoto a Buddha. Ne sono testimonianza i templi scintillanti e le statue. Ma andando a grattare la superficie, si trovano tradizioni e credenze che hanno radici ancora più antiche del buddhismo e che sono ancora parte integrante dello stile di vita in Thailandia.  Ogni anno il distretto di Dan Sai nella provincia di Loei mette in scena, di norma nel mese di giugno, un evento pieno di colore conosciuto come Phi Ta Khon Festival. La vibrante sfilata annuale parte dal tempio Phon Chai accompagnata da campane, musica e risate. Lungo la strada c’è il tempo per gli scherzi delle maschere che si mescolano alla folla giocando con le ragazze e i bambini. Tanto divertimento in un grande affresco che garantisce un assaggio di thainess, cioè di cultura thailandese.  Si tratta di una celebrazione unica che attira davvero molti spettatori. La caratteristica più particolare del festival di Phi Ta Khon, o Ghost Festival, è la sfilata colorata di gente del posto che balla e assume pose particolari mentre indossa enormi maschere ricavate in maniera creativa da tronchi di cocco intagliati, decorati con vimini di riso adesivo che le rendono più alte e ancora più grottesche. Ma i riti, le processioni e i costumi in mostra evocano anche la festa della fertilità e si rifanno a tempi in cui la gente tentava di placare gli dei e gli spiriti locali al fine di garantire un buon raccolto. In una regione come Loei, dove l'agricoltura è il pilastro dell'economia, la fertilità del suolo e il tempo favorevole sono fondamentali, soprattutto a giugno, quando inizia il programma di coltivazione del riso. L’appuntamento è divenuto nel tempo una delle feste più popolari della cultura Isaan, quella legata ai territori del nord-est della Thailandia. Oltre alla sfilata attraverso la città, ci sono altre attività da scoprire, tra cui la gara delle maschere Phi Ta Khon (di cui esiste anche una versione dedicata ai bambini), la recitazione di sermoni su una vita precedente di Buddha, un’area espositiva, un divertente festival del cibo e bancarelle di prodotti locali.