Palazzo Reale

Il Palazzo Reale è situato nel punto più centrale del complesso, circondato da una fossa ed è composto dalla residenza reale e dal santuario. In questo luogo fu trovata una famosa iscrizione sulla pietra dal re Mongkut (Rama IV) nel XIX secolo. Il re Ramkhamhaeng il Grande posizionò un trono in mezzo a una piantagione di palme da zucchero, dove, per sua richiesta, durante le feste religiose buddiste un monaco vi svolgeva le pratiche religiose e nei giorni feriali, il re vi conduceva gli affari di stato.  A ovest del Palazzo Reale, si trova Wat Mahathat ovvero il santuario reale che è il tempio più grande della città di Sukhothai con il consueto chedi principale dalla forma di fiore di loto chiuso (una stupa con la forma di una campana). Wat Mahathat si traduce "grande reliquia" ed è uno dei templi buddisti più antichi e importanti in Thailandia. Gli storici ritengono che sia stato fondato nel XIII secolo e ricostruito nella prima metà del XIV. Le sue strutture principali sono un viharn (monastero buddista), un ubosot (sala sacra di preghiera), 10 altri viharn e circa 200 chedi (pagode) secondari sparsi tutt’intorno. La ricchezza di monumenti indica questo wat come il centro religioso della città di Sukhothai.  Wat Mahathat è costruito in laterizio e circondato da muri di mattoni e un fossato. I fregi in stucco sui monumenti sono stati restaurati. Il chedi principale è nella caratteristica forma di bocciolo di loto. Due enormi Buddha presidiano l'ingresso. Intorno otto piccoli chedi, quattro in mattoni nei punti cardinali riflettono lo stile Khmer, mentre i quattro sui lati sono esempi dell'arte Lanna.  Situato a nord di Wat Mahathat, la statua di bronzo del re Ramkhamhaeng il Grande è seduta su un trono e alla base, un bassorilievo che descrive la sua vita.

Orario: Tutti i giorni dalle 08:30 alle 16:30
Indirizzo: Mueang Kao, Mueang Sukhothai District, Provincia di Sukhothai 64210