Home > Gli eventi

Gli eventi



 La festività segnando un momento emozionante di riunificazione familiare e di devozione religiosa: si tributano onori alle persone più anziane, mentre processioni ai templi sono l’occasione. Il Songkran viene festeggiato ovunque nel Paese ma le manifestazioni più spettacolari si tengono a Bangkok, Ayutthaya,Sukhothai, Chiang Mai, Phuket ed a Pattaya.

Il Festival del Songkran è senza dubbio il più popolare di tutti i festival thailandesi e segna l'inizio del nuovo anno astrologico. Nell’antichità le date venivano determinate seguendo il vecchio calendario lunare del Siam, mentre oggi il festival che celebra il Capodanno thailandese si tiene generalmente dal 13 al 15 aprile. E’ conosciuto anche come Water Festival per la preziosa funzione di purificazione che viene attribuita all’acqua.

Le persone si riversano per le strade con contenitori, tubi da giardino e pistole d’acqua (a volte mescolata con talco mentolato o altre essenze), per iniziare lunghe “battaglie” e inzuppare tutti i passanti e i veicoli che incontrano, quasi una “benedizione” festosa!

Questa festa però nasce come una celebrazione religiosa buddista e riveste un significato sociale, è occasione per far visita e rendere omaggio agli anziani, alle famiglie, ai parenti e ai vicini. La tradizione prevede la visita ad un wat (tempio o monastero buddista) per pregare e per manifestare il proprio rispetto ai monaci. dare cibo ai monaci, ed il lavaggio e la pulizia delle immagini del Buddha nei santuari di famiglia e nei monasteri, versando acqua mescolata con profumo Thai. Si crede che questi riti portino fortuna e prosperità per il Nuovo Anno. Dopo il rituale, il Songkran svela tutto il suo carattere festoso: ovunque nelle strade le persone si lasciano andare all’allegria spruzzandosi acqua in segno di rinnovamento, con gioiose celebrazioni che servono a “lavare via” la cattiva sorte.

In molte città, come Chiang Mai e Bangkok, si organizzano inoltre processioni di carri colorati e decorati, che trasportano le immagini dei Buddha provenienti da tutti i più importanti monasteri della città. Nel nord della Thailandia, le persone portano manciate di sabbia al loro monastero al fine di compensare la sporcizia portata via sotto i piedi, durante il resto dell'anno. Alla sabbia viene poi data la forma di pali, che vengono decorati con bandiere colorate. Oltre al lavaggio delle immagini dei Buddha, molti thailandesi colgono l’occasione di pulire e rinnovare la propria casa.

Il rito dell’acqua nasce anticamente per rendere omaggio e onorare gli anziani. Si crede infatti che raccogliendo l'acqua che è stata cosparsa sulle immagini dei Buddha e versandola sulle spalle degli anziani come acqua benedetta, si dia loro fortuna. Al giorno d'oggi, il festival è maggiormente conosciuto per il divertimento piuttosto che per gli aspetti spirituali e religiosi; tra i giovani i giochi d’acqua e gli spruzzi sono un modo per alleviare la grande arsura del mese di aprile, il mese più caldo in Thailandia (in alcuni giorni la temperatura arriva spesso oltre i 40 °).